Indice del forum AnsaHT.com

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Paes,,,saggio

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FOTOGRAFIA
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
sordo



Registrato: 17/05/08 20:47
Messaggi: 1344

MessaggioInviato: Dom Giu 08, 2014 1:25 pm    Oggetto: Paes,,,saggio Rispondi citando

secondo post
http://ansaht.com/phpBB2/viewtopic.php?t=252&start=60


Citazione:
“Tipica fotografia perfetta d’un paesaggio… eppure non riesce a dare la sensazione del paesaggio, perché il paesaggio ha una temperatura, il paesaggio ha un grado di umidità, il paesaggio ha un movimento dell’aria, che questa fotografia non riesce a restituire”


Bufera a Venezia Fulvio Roiter

da "les bleus venitiens" Fabrizio Uliana
Yosemite Valley Clearing Ansel Adams
Sunrise Garnet Lake, Ansel Adams Wilderness Don Paulson


Citazione:
“Il caso Canaletto.
Palazzo Ducale e la Riva degli Schiavoni, con migliaia di barche all’attracco… l’atmosfera della luce è esattamente quella d’una giornata calma veneziana, le nuvole nel cielo sono lente, l’aria è umida, l’acqua è ferma.
Mi giro di 180° e vedo il paesaggio che continua nell’altra direzione, verso la Salute, guardando l’edificio che oggi è quello delle Procuratie… sempre la stessa medesima atmosfera, il cielo è lo stesso, l’acqua è ugualmente calma, posso misurare in realtà il grado della temperatura e addirittura sento il grado dell'umidità.


Per accendere,,la fiamma,,,
che è in noi,,,
dobbiamo "interpretare",,
la realtà

non importa quale mezzo si usi,,,,
un immagine è valida indipendentemente dal fatto che tu usi la pittura o la fotografia(che non è altro che pitturare con la luce invece che con,,colori,,)

L argomento che inizialmente usa Daverio è stantio,,,vecchio,,,,
la fotografia ha mille sfaccettature come la pittura


io il Canaletto lo ho trovato sempre,,,
noioso,,,inutile,,,,,
faceva quello che oggi(ieri) facevano i fotografi di reportages,,
alla G Berengo Gardin,,,,
documentare Embarassed

Non mi interessa difendere la fotografia,,,
che ha mille difetti e problematiche,,,ma,,,,

Citazione:
Nessuna fotografia, se allora ci fosse stata la macchina fotografica, sarebbe stata in grado di restituirmi la stessa sensazione di autenticità dell'ambiente. Perchè?


Perchè l occhio di all ora era differente dall occhio odierno,,,
se tu osservi con il cuore,,,puoi vedere tutto ed il contrario di tutto,,,
il cuore serve ma serve anche esser razionali e mantenere i piedi per terra..

Analizzare i colpi di pennello,,,,,
i particolari che visti da vicino paiono,,
imperfetti,,,,
sottolinearlo e poi,,,,,
spiegarci che l imperfezzione viene interpretata dal nostro cervello,,,
corretta,,,,
è un errore che solo un prof può fare.

Il Canaletto non avrebbe perso tempo a disegnare meglio l acqua o il selciato,,
perchè sapeva fare bene il suo mestiere,,,,

un quadro lo si osserva ad una certa distanza,,
ed ad una certa distanza certe pennellate,,,bastano

molto spesso,,oggi,,,si scambiano delle banali furbate tecniche,,,
per,,nuances
Laughing Laughing Laughing

Purtroppo molto spesso la storia dell arte è fatta da proff che non hanno mai fatto nulla d artistico,,,,
ne tantomeno preso in mano un pennello,,,,

La pittura non aveva(forse) e non ha come scopo finale esser simile,,,
identica al reale,,
non vuole esser una fotografia(qualche pittore americano,,, Shocked )
la pittura è quello che vede l artista,,,
interpretazione del reale,,,,


Citazione:
“Noi non siamo una macchina fotografica!”


Noi non siamo un pennello ne tanto meno dei colori,,,,ne una tela,,,

Top
Profilo Invia messaggio privato
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Dom Giu 08, 2014 6:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Come ti dicevo anche nell’altro tuo thread:
http://ansaht.com/phpBB2/viewtopic.php?p=3462#3462


… ti poni in disaccordo con i discorsi di Daverio, ma – di fatto – non ci riesci bene, perché nella sostanza dimostri allineamento e affinità con quei contenuti.

Tu dici che il Canaletto è “noioso” e Daverio, con altre parole, non nega che altri sappiano essere più coinvolgenti… ma il tema trattato non è l’opera in sé, ma la sua capacità di trasmettere verosmiglianza:
“È ben diverso il caso di Guardi, che ci sembra talvolta molto più raffinato, molto più vivo, molto più intenso nella pittura e sicuramente molto più coinvolgente e moderno nel gesto.
Ma la sua pittura non rappresenta più affatto la realtà, rappresenta solo un mondo sognato e onirico.”


Il tuo tentativo di essere in disaccordo, si polverizza e vola via nel momento in cui proponi una foto in bianco e nero.

Il mondo non è a gradazioni di grigio, eppure noi amiamo le foto di questo genere… al punto che riusciamo spesso a “vederci” più cose che non nelle foto a colori.
Nella foto che hai proposto non ci sono i colpi di pennello e non si pone la questione della distanza giusta. Volendo potremmo dire che la foto presenta contenuti ingannevoli, in quanto nella consuetudine della realtà percepita, gli alberi non sono neri ma verdi, eppure noi interpretiamo perfettamente la foto in questione… perché? direbbe Daverio
Perché la faccenda, funziona secondo i concetti nozionistici da lui spiegati.




www.ansaht.com
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
sordo



Registrato: 17/05/08 20:47
Messaggi: 1344

MessaggioInviato: Dom Giu 08, 2014 10:28 pm    Oggetto: li perche delli percome Rispondi citando

Citazione:
È che in verità noi non guardiamo i quadri con gli occhi, guardiamo i quadri con il cervello e il cervello ricompone i segnali che gli occhi raccolgono; più sono semplici, come piccoli segni di onde, più al nostro cervello viene facile ricostituire l'immagine esatta nella mente, è nella NON assimilazione alla rappresentazione perfetta, che avviene il miracolo dell'identificazione!”


se sostituisci,,quadri con
foto
il prodotto non cambia?

secondo il proff,,solo un opera d arte(pittorica naturalmente) che abbia segni d imperfezione e' in grado di far funzionare la mimesi.Lo fa perche aziona il cervello che ricostruisce le parti imperfette,,,,,,mentre un opera iper dettagliata non fa funzionare il cervello?


il perche' del problema non sta nel cosa osservi ma solamente nell osservatore
che si pone d innanzi ad un opera con spirito, alternativamente,,,
positivo(allora vede e sogna quel che vuole)
o
negativo

nelle 4 foto che ho postato non ci sono ,,," cose da ricostruire",,,?
o forse si?

il caso daverio e' il caso di chi vuole dimostrare una superiorita di un arte su un altra usando,,,,,
un artificio filosofico speculativo.

nelle due foto con la neve percepisci il freddo?

la foto in bianco e nero lo' messa li' per contrasto,,,,
non ce' differenza fra bn e colore,,,
sono tutte e 4 reali,,,

io la percepisco cosi come e' Bianco e Nero, non mi sono mai posto il problema degli alberi ,
che sono grigi o neri,,invece che verdi,,,ne delle nuvole,,,,,
non ricostruisco nulla,,,,ne il mio passato lo fa' ,,,,
percepisco solo ,,,molte altre cose che non sto qui a dirti( di professoroni in giro ce ne sono tanti,,troppi)
cose semplici come la grandezza della natura,,,,,
la stessa identica percezione la ho nell ultima foto,,,
quella a colori,,,,quella che sembra,,,
un quadro,,,

pensa percepisco pure li moscerini che fanno,,,zzzzzz,,,
sull acqua,,,,occhio che fra poco,,
arriva l orso yoghi.

ps anche le foto hanno bisogno di spazio per esser viste,,,,il libro o peggio ancora il web,,comportano una vicinanza eccessiva,,,oltre che uno schiacciamento prospettico,,,,una distorsione spazio temporale
il mezzo aiuta,,,ma spesso istupidisce,,,,,


continua,,,,,
Top
Profilo Invia messaggio privato
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Lun Giu 09, 2014 12:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hai travisato un po’ tutto quanto.

Daverio non è un professorone e non vuole dimostrare nulla, in quanto non propone sue teorie, ma spiega in modo semplice e sintetico (proprio per questo mi è sembrato utile proporre il suo video) questioni da tempo note in ambito scientifico.

Approfondire i concetti proposti da Daverio comporta il dover scrivere pagine e pagine.
Diversamente tocca procedere per concetti precostituiti, piacciano o meno.

Un concetto che a te non piace, ma a cui ti devi necessariamente piegare, è che l’uomo non percepisce in base ai sensi, ma in base al cervello.
Dal 1800 (ma già ai tempi di Aristotele avevano sgamato la questione) è noto in campo scientifico, che le informazioni avvertite dai nostri sensi, sono una piccola parte elementare del processo, costituito da una successiva complessa fase di elaborazione.
L’elaborazione dipende dall’esperienza acquisita dall’individuo… e pure questo passaggio sembra che non ti piaccia affatto e invece ti devi rassegnare, perché tutto passa attraverso la propria conoscenza!
L’essere umano funziona in base all’apprendimento, persino i movimenti articolari sono soggetti a condizionamenti derivati dalla conoscenza.

I processi di cui stiamo parlando avvengono a livello inconscio e sono automatici, istantanei, inavvertibili.



www.ansaht.com
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
sordo



Registrato: 17/05/08 20:47
Messaggi: 1344

MessaggioInviato: Lun Giu 09, 2014 12:24 pm    Oggetto: disaccordo Rispondi citando

Citazione:
… ti poni in disaccordo con i discorsi di Daverio, ma – di fatto – non ci riesci bene, perché nella sostanza dimostri allineamento e affinità con quei contenuti.


Lo sono sul metodo,,,,,,quando D. ci racconta che il Canaletto ha dipinto l acqua ed il selciato in maniera approssimativa per poi far lavorare il cervello di chi osserva i suoi quadri,,,,

Citazione:
Nessuna fotografia, se allora ci fosse stata la macchina fotografica, sarebbe stata in grado di restituirmi la stessa sensazione di autenticità dell'ambiente. Perchè?
Le tende si muovono sotto l'effetto di un'aria lenta e il pavimento appare leggermente umido… l'acqua è calma e si muove vibrando. Perchè?
Eppure l'acqua non è affatto rappresentata in un modo mimetico, l'acqua è narrata quasi in un modo ipersemplificato, con piccoli colpetti di pennello bianco, e il pavimento è rappresentato con segni ipersemplici, pure povere pennellatine.


Cosa è più vicino all autenticità dell ambiente ?
mimesi,,,rappresentare
la fotografia,,,,
quando D. cita Zeusi ,,ci racconta che gli uccellini scambiavano l uva dipinta per vera,,,,
significa che era dettagliata,,simile al vero,,,,
non c era spazio alla ricostruzione cerebrale,,,,

Il voler cercare in un artificio pittorico(il pittore sà come alcuni particolari devono esser dipinti,,,,perciò non spreca tempo a renderli dettagliati,,,)
un qualcosa che stimola il cervello lo trovo spassoso,,,,,

Ma è il tutto che è spassoso,,,perchè? Laughing Laughing
I perchè che si danno,,,e quelli che non si,,,
risponnono,,,,

" Nessuna fotografia, se allora ci fosse stata la macchina fotografica, sarebbe stata in grado di restituirmi la stessa sensazione di autenticità dell'ambiente. Perchè? "

è un postulato che termina con un perchè,,retorico,,,,,




Citazione:
È che in verità noi non guardiamo i quadri con gli occhi, guardiamo i quadri con il cervello e il cervello ricompone i segnali che gli occhi raccolgono; più sono semplici, come piccoli segni di onde, più al nostro cervello viene facile ricostituire l'immagine esatta nella mente, è nella NON assimilazione alla rappresentazione perfetta, che avviene il miracolo dell'identificazione!”


Il problema stà proprio qua',,,,
alcuni non guardano ne osservano i quadri,,,
con l occhio,,,
ma solo con il cervello,,,,ricompongono qualcosa che stà solo nella loro,,
testa,,,,
ma il bello è nell ultima riga,,,,,
il NON è di moda,,,, Laughing Laughing
nelle supercazzole,,,,

" è nella NON assimilazione alla rappresentazione perfetta, che avviene il miracolo dell'identificazione!” "

ma che cazzo significa?

non era meglio terminare cosi',,,:
più l immagine è imperfetta più il cervello la rende mimetica.

Non posso prendermela con D. lui fà il mestiere di vender una trasmissione,,
per molti versi ben fatta,,,,
ma piena di deliri,,,,piena di autocelebrazioni,,,
Top
Profilo Invia messaggio privato
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Lun Giu 09, 2014 1:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Tra i vari Bonito Oliva, Sgarbi, ecc… il Daverio mi sembra quello meno soggetto a critiche feroci come la tua, comunque prendo atto del tuo punto di vista.
Per quanto riguarda lo spezzone da me proposto, ripeto che Daverio non parla di sue teorie o suoi punti di vista, ma espone a modo suo dei concetti nozionistici noti.



Citazione:
" è nella NON assimilazione alla rappresentazione perfetta, che avviene il miracolo dell'identificazione!” "

ma che cazzo significa?



Ahahaha me fai morì Very Happy

Quella singola frase contiene due informazioni fondamentali:
1 - Ciò che viene avvertito come perfetto, passa direttamente dalla fase di vaglio a quella di assunzione.
2 - Viceversa, ciò che non è perfetto stimola il nostro tentativo d’integrazione e, a seconda di come vanno le cose (in base alla conoscenza e alle capacità elaborative del singolo), tale operazione può risultare illuminante e complessivamente più gradevole.


Quella frase è potente e infatti, se ci spostiamo dalle arti visive alla riproduzione musicale domestica, spiega un pezzo fondamentale mancante nei discorsi dei vari Fabio Ferrara, Lorenzo Russo, ecc... spiega cos’è che rende magici all’ascolto i dischi in vinile e le elettroniche a valvole e spiega perché viceversa, i risultati perfetti a base di distorsione bassissima non ci soddisfano pienamente.



www.ansaht.com
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
sordo



Registrato: 17/05/08 20:47
Messaggi: 1344

MessaggioInviato: Mer Giu 11, 2014 2:31 pm    Oggetto: l ascoltatore F-essoterico Rispondi citando

mi scuso con te per non averti risposto,,
ma sono al momento occupato in un test,,,,di,,

http://ansaht.com/phpBB2/viewtopic.php?p=3473#3473
Top
Profilo Invia messaggio privato
sordo



Registrato: 17/05/08 20:47
Messaggi: 1344

MessaggioInviato: Sab Giu 14, 2014 5:56 pm    Oggetto: pro Rispondi citando

e' vero D. cita e usa concetti e teorie note e valide
ma li usa ad cazzium,,,,solo per dimostrare che una foto non puo' stare sullo stesso piano di un dipinto,,,,,

Quando ci dice che noi non siamo una macchina fotografica,,,,
e poi ci mostra una fotografia che e' tutta a fuoco,,,,
come l avrebbe visto un qualsiasi umano,,,
come l avrebbe dipinto un pittore,,,

l occhio mette a fuoco tutti i piani distintamente,,,l obbiettivo per farlo abbisogna di un artificio,,,,
il diaframma,,,

La macchina fotografica puo' imitare il modo,,,,
della vista,,,

ma puo' distinguere il piano in cui cade il fuoco da gli altri,,,
che possono esser sfocati,,,
portando nell arte una nuova visione,,,
quella di separare i piani di messa a fuoco,'
in tale modo puo' far risaltare il soggetto,,,,
come difficilmente si poteva fare '
prima,,,

Non discuto le teorie,,,,discuto come le si applicano,,,,
per dimostrare un teorema,,,,

ripeto il Canaletto quei particolari li ha voluti cosi ,,,,
non per adeguarsi ad una ipotetica teoria percettiva,,,,
( che per altro conosceva come chiunque faccia arte figurativa)
ma solo perche' non serviva renderli meglio,,,,
era lavoro inutile
l occhio non li avrebbe distinti,,,,alla
distanza in cui il quadro veniva osservato,,,,

Se il D avesse voluto spiegare il metodo,,,,avrebbe dovuto,,,
presentare un paesaggio di Van Gogh o di un impressionista,,,,
contro un quadro od una fotografia a fuoco,,,,,

Ps chi scrive usa questi metodi nelle sue fotografie ormai da piu' di 10 anni,,,,
l uso della messa a fuoco specifica e dei vasti fuorifuoco,,,,,
o
lo sfocato totale dell immagine,,,,
che attiva uniche ed irripetibili percezioni interiori,,,

attraversa la porta visiva,,,,,fa vivere l elaborazione del cervello
e' uno stimolo forte di sensazioni,,,,,soggettive,,,,
spesso negative,,,,,a volte,,raramente,,,
nei soggetti dotati,,,,,
positive,,,,,
Rolling Eyes

ps e' troppo facile e riduttivo osservare e criticare un immagine fotografica usando canoni esclusivamente pittorici,,,e' quello che ha fatto il D
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FOTOGRAFIA Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it