Indice del forum AnsaHT.com

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

alimentazione filamenti DHT

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> il meglio e il peggio dai Forum Audio
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ospite






MessaggioInviato: Gio Nov 03, 2016 1:53 am    Oggetto: alimentazione filamenti DHT Rispondi citando

A me questa frase, del 30 ottobre, sembra essere molto chiara. Ti consiglio ancora di stare in argomento ed evitare divagazioni sul 'personale', non tanto perché mi metti paura o ti debba mettere paura ma piuttosto perché getta discredito sul contenuto della tua discussione.

Citazione:
Ansaloni, prova ad alimentare un triodo a riscaldamento diretto con un regolatore ad alta impedenza o, se proprio non vuoi usare bacherozzi, metti una bella induttanza dopo quei condensatori di filtro e prima del filamento. l'ultima soluzione è meno 'performante' ma già sarebbe un bel miglioramento. oppure fai come credi.



1. dovresti rivedere la simulazione dell'alimentatore ed anche i conti che seguono, hai le competenze per correggere alcune imprecisioni. te lo dico cosi' principalmente per cagare il cazzo. una misura ai binding posts e all'alimentatore sarebbe stata più definitiva.

2. non è questione di 200dB o di 100dB dato che non suggerisco un alimentatore ad alta impedenza solo per abbattere il rumore (anche questo spero sia chiaro dai miei messaggi precedenti). anche l'induttore WE o il CCS della presentazione ETF non sta là per filtrare rumore di alimentazione (e avresti potuto citare Guido Tent piuttosto che Lynn Olson dato che si parla di filamenti). Poco prima del 2004 qualcuno ha cominciato ad accendere i filamenti con alimentatori ad alta impedenza, non lo faceva WE.

3. sulla induttanza del H 173 leggi il punto 1

4. passa pure da me che servo mosfet in brodino
Top
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Gio Nov 03, 2016 10:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Rileggendo la frase, ora che so bene quello che intendevi, mi fa in effetti un altro effetto.

Poco prima del tuo post avevo corretto il valore di potenza (per svista avevo trascritto quello riguardante i calcoli dell’induttore UTC anziché del Tango).
Era un valore sfavorevole al concetto proposto, quindi si trattava di refuso in buona fede.
Così come è in buona fede la simulazione, perciò se c’è qualcosa che non va bene, tu dillo tranquillamente e provvedo alla correzione.

Poco prima del 2004 tu bazzicavi più che altro il forum Magnequest, quindi forse ti riferisci a qualcuno di quella cerchia.

Però siamo daccapo… “altri fini”, in giro per il mondo”, ci sono errori imprecisati”, “qualcuno proco prima del 2004”… echeccazzo! … se continui così vado a chiamare “terza generazione nel cassetto” poi te la vedi con lui Smile

Per forza che poi si fraintede… infatti non mi è chiaro cosa intendi esattamente a riguardo dell’UTC H-173… attenzione però che la prima simulazione è con l’induttore Tango, non con l’UTC



www.ansaht.com
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Ospite






MessaggioInviato: Gio Nov 03, 2016 11:45 am    Oggetto: Rispondi citando

Niente di che: il rumore al filamento viene amplificato del guadagno della 211, il diffusore è in ambiente quindi il rinforzo di pareti/pavimento dovresti inserirlo. Nel mio caso con i miei sub accetto rumori al max di 1mVrms @100Hz ai terminali dello speaker e purtroppo meno di 0.5mV per la tromba dei mediobassi (100-500Hz) il che impone una severa attenzione anche a dettagli minimali.

I primi ad utilizzare alimentatori ad alta impedenza per i filamenti (dapprima semplici regolatori LM) sono apparsi su AudioAsylum. Sicuramente Stippich di electronluv ma anche altri. Poi è nato il regolatore di Guido Tent ed in seguito quello di Coleman. Dell'ultimo posso dire che va meglio di un semplice induttore doppio ai capi del filamento (senza condensatore), sul primo non mi esprimo direttamente non avendolo mai utilizzato ma non mi aspetto sorprese negative. Il ferro ha il suo fascino e ne uso molto ma nelle alimentazioni lo stato solido è davvero ineguagliabile, sebbene sia molto poco tollerante alle tensioni elevate.

Preferisco i carichi attivi quasi sempre tranne che in stadi accoppiati direttamente, ciò detto nel mio prefono ho usato induttori dove invece avrebbe avuto molto senso usare CCS. Non credo ci sia una ricetta universale.

Lo H-173 potrebbe essere un pelo sottodimensionato con i suoi 7-8mH per ramo in un ingresso induttivo, non ho fatto conti specifici quindi potrei anche sbagliarmi. Del tango non so che corrente possa gestire.
Top
Ospite






MessaggioInviato: Gio Nov 03, 2016 12:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
meglio di un semplice induttore doppio ai capi del filamento (senza condensatore)


per chiarezza e completezza di messaggio: questo induttore deve seguire una prima cella di filtraggio, meglio se LC.
Top
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Gio Nov 03, 2016 3:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hai ragione, non ho considerato l’amplificazione della valvola.
Provvedo a correggere e a verificare un paio di cosette.




www.ansaht.com
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Ospite






MessaggioInviato: Gio Nov 03, 2016 6:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Allora provi? Attacca un bel induttore in più prima del filamento, qualche decina di mH perché abbia impedenza alta rispetto al filamento

Sono curioso di sentire cosa te ne pare
Top
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Gio Nov 03, 2016 7:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Al momento non ho la possibilità di provare… sto nel burrone e mi sa che non ne esco.
Il materiale che ho fotografato, l’ho trovato là dove l’avevo lasciato un tot di tempo fa, quando provai.
Stiamo infatti parlando di queste cose in maniera casuale, come strascico di una mia osservazione sul tema.

Comunque non ho dubbi che una configurazione del genere funzioni alla grande, specie in sistemi a sensibilità spinta.



www.ansaht.com

P.S.
nonostante una confortante verifica strumentale del CMC utilizzato nell'ultima simulazione, ho abbondantemente ridimensionato i valori e rifatto il tutto
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> il meglio e il peggio dai Forum Audio Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it