Indice del forum AnsaHT.com

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

BESTIARIO
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Disinformazione Gratuita
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
sordo



Registrato: 17/05/08 20:47
Messaggi: 1344

MessaggioInviato: Lun Mar 03, 2014 7:51 pm    Oggetto: BESTIARIO Rispondi citando

Il posto dove si possono pubblicare,,,
le foto dei capolavori misconosciuti del ,,
monno dell HiFi,,,autocostruttori,,,cantinari,,,,,

Inizio con un capolavoro assoluto,,,,
una copia del RottoMoss,,,(noto giralp,,,,elasticizzato)
che al tempo ottenne il plauso di un grande,,,
autocostruttò,,,tale,,,
Dueffe,,,detto Fefè,,,,



si noti l esecuzione pulita degli attacchi per l elestici,,,
al perno del piatto,,,,

di questo capolavoro,,,,dovrà tenere conto,,,
chiunque nel futuro desideri cimentarsi,,,
nella costruzione di GiraLp,,,,

grazie DrPaolo,,la scienzia con te si è,,,
involuta,,,,
Top
Profilo Invia messaggio privato
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Mar Mar 04, 2014 11:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ahhhh... il mitico Tagada!
Un prototipo realizzato da Paolo Caviglia, fervente sostenitore di Lorenzo Russo.

Di recente Mario Tonella, pure lui sostenitore di Russo (che però lo chiama "tontonella" e "il merdente"), spiegava quanto dev'essere meticolosa e di alta precisione la messa a punto del sistema di lettura fonografica... e davanti all'immagine del Tagada, è come se uno del Clan dei Casalesi si mettesse a disquisire sull'importanza della raccolta differenziata.

Il problema del Tagada non è la realizzazione spartana, ma l'idea a monte del prototipo stesso, che è sbagliata a tal punto, da costituire offesa al comune buon senso.
E' intuitivo che un motore sostenuto da elastici, unito direttamente, ad un piatto elasticizzato pure lui, formerà un sistema traballante.
L'unico modo per evitare il traballamento, è interporre tra i due un volano stabile... e guarda caso, è proprio ciò che Russo ha sempre fatto nei suoi improbabili e visionari giradischi elasticizzati.

In tutto questo mi torna in mente Fabio Ferrara, che in un paio di occasioni ebbe a dire: Russo ha avallato il Tagada.
E sti cazzi... è lo stesso Russo che in una lettera ad Audioreview trattava gli altri da ignoranti, per via della forza di skating che non esiste?! Very Happy
E' lo stesso Russo a cui si è spiegato e dimostrato, che invece esiste eccome... e lui ha fatto finta di nulla?! Very Happy
Io sono d'accordo con Ferrara, quando scrive che Calabrese si contrappone alla mafietta, solo perchè non ha avuto la sua fetta di torta... ma pure per Russo le cose andarono alla stessa maniera e pure lui ha il vizio di fare finta di nulla davanti all'evidenza.
Per quanto riguarda il Tagada, sono convinto che se Fabio Ferrara ci ragiona su senza condizionamenti di parte, non può non rendersi conto di quanto sia assurdo.




www.ansaht.com
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Ospite






MessaggioInviato: Ven Mar 07, 2014 3:47 pm    Oggetto: La Madre di tutti li,,,,, Rispondi citando



eldorado 99



a presto una disamina de ste machine,,,,,
rivoluzionarie che hanno permesso ar,,
DrPaolo,,,
de pote' costrui la sua ciofeca,,,,
Top
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Mar Mag 13, 2014 4:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Di recente sono tornati alle cronache dei forum audio, due personaggi noti per essere sostenitori storici del Vecchiaccio Malefico Lorenzo Russo, i due sono Felice d’Alfonso del Sordo, nick: duralex e Walter Gentilucci, nick: Walge.
D’Alfonso del Sordo, sfruttando meschinamente il suo rapporto privilegiato con Bebbo, sfoga la sua tracotanza nel “forum” VHF, con atteggiamenti del tipo: “io sono io e voi non siete un cazzo”.
Mentre Gentilucci, con altrettanta meschinità, sfrutta la nomea che gli deriva da Audio Review, per pubblicizzare spudoratamente il suo dopo-lavoro cantinaro nel “forum” VHF… un tempo ne approfittava anche per atteggiarsi a grande esperto, ma poi a forza di strampalerie, è arrivato a farsi criticare addirittura anche nel forum Moss e così ha ridimensionato un pochino la boria dei tempi migliori: http://www.mosshi-fi.com/forum/viewtopic.php?f=4&t=752&start=20

Nella cerchia di Lorenzo Russo, la meschinità costituisce, se non proprio un comun denominatore, quantomeno un aspetto assai ricorrente e in questo fa da grande ispiratore proprio il Vecchiaccio Bilioso, con particolare riferimento al fatto, che da sempre sfoga le sue frustrazioni insultando tutti quanti standosene vigliaccamente dietro una tastiera, e ricorrendo a bassezze e infamità di ogni genere (offende la madre, schernisce chi ha menomazioni fisiche, ecc), fino a scadere a livello asilo.
È proprio il “livello asilo”, che gli ha dato una certo seguito… e potremmo dire, che è il segreto del suo insuccesso Very Happy

Nel mio caso, il Laido Vecchiaccio si è di recente aggrappato alla denominazione da me data a un apparecchio, per cercare in qualche modo di schernirmi.
Il nome dell’apparecchio è “Allotropical”, per indicarne la natura mutevole, e lui ha imbastito l’accostamento “Ansa Allotropico”… a riprova che il livello è da asilo!
Non varrebbe la pena perderci tempo, se non per il fatto che serve da premessa, per agganciare il discorso a un apparecchio costruito tempo fa da Gentilucci, chiamato “the Zelig audio amp”, anche in questo caso per indicarne la natura mutevole.
Ora, a parte la differenza tra i due nomi, che per Allotropical comporta il doverlo cercare sul vocabolario, mentre per l’altro ti viene spontaneo dire: Zelig Circus Cabaret… a parte questo, l’intento è di mostrare ancora una volta, il fatto che chi ha argomenti, non ha bisogno di scadere a livello asilo.
In questo caso gli argomenti ci vengono forniti dal Gentilucci stesso, per mezzo di una prova dello Zelig fatta su Audioreview:
http://s7.directupload.net/images/140513/xe7ffr6j.jpg







La sola risposta in frequenza non basta di certo per giudicare un amplificatore, ma in questo caso la situazione è da Zelig Circus, perché la linearità non va oltre i 5KHz… solamente in configurazione ultralineare arriva a toccare i 10KHz, ma poi sprofonda a -3.8dB a 20KHz.
Ma come si fa a fare una roba del genere? è un Push-Pull, non è un Sigle-Ended !… e il trasformatore è da soli 800 Ohm, quindi è la situazione più facile in assoluto… oltretutto l’amplificatore è pure controreazionato (nel clan del Vecchiaccio stravedono per la controreazione globale, la mettono anche sui maccheroni), se non riesci ad avere una risposta in frequenza decente in queste condizioni, allora lascia perdere!!!

L’ampli è un po’ più potente del solito, ma di quanto?
Lui/Loro scrivono 172W nella configurazione a Pentodo… ma de che?... con 100W ha già il 10% di distorsione a 20KHz!
A riprova che quando hai un trasformatore demmerda, non s’aggiusta manco con la controreazione globale!

(Per la cronaca… andatevi a vedere come si comporta un vero trasformatore PP con 1000 Ohm di primario e 65W di potenza: http://ansaht.com/uv638jed4/Amp1/XE-65-1.jpg ... una riga dritta da 10Hz a 100KHz!)

La situazione è ridicola, specie considerando che loro stessi hanno pubblicato quelle misure, perché vuol dire che per loro si tratta di risultati buoni… se tanto mi dà tanto, te lo immagini come vanno i loro ampli in versione Sigle-Ended??!!

In questa squallida storia di personaggi meschini, Vecchiacci Laidi, riviste conniventi e amplificatori atroci, c’è un lieto fine.
Capita raramente, ma capita, che il destino faccia giustizia e in questo caso il destino ha voluto, che quell’aborto di amplificatore Zelig, se lo sia comprato Felice d’Alfonso del Sordo… e gli sta bene, cazzo!! Ahahahaha Very Happy

(Spunto di riflessione… pensa che sto soggetto, il del Sordo, per un breve periodo ha fatto pure il recensore per Audioreview, nonostante in campo audio sia sprovveduto a livelli inenarrabili… questo ti fa capire come stanno messe le “riviste” audio… circoli chiusi, cerchi magici, come in poltica)



www.ansaht.com
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Vintage.Audio.Tube.HI-END



Registrato: 21/02/15 16:01
Messaggi: 108

MessaggioInviato: Ven Mar 06, 2015 12:05 pm    Oggetto: Re: BESTIARIO Rispondi citando

sordo ha scritto:
Il posto dove si possono pubblicare,,,
le foto dei capolavori misconosciuti del ,,
monno dell HiFi,,,autocostruttori,,,cantinari,,,,,

Inizio con un capolavoro assoluto,,,,
una copia del RottoMoss,,,(noto giralp,,,,elasticizzato)
che al tempo ottenne il plauso di un grande,,,
autocostruttò,,,tale,,,
Dueffe,,,detto Fefè,,,,



si noti l esecuzione pulita degli attacchi per l elestici,,,
al perno del piatto,,,,

di questo capolavoro,,,,dovrà tenere conto,,,
chiunque nel futuro desideri cimentarsi,,,
nella costruzione di GiraLp,,,,

grazie DrPaolo,,la scienzia con te si è,,,
involuta,,,,



Conosco questo giradischi da parecchio tempo, e molto raramente ho potuto esprimermi in merito soprattutto perche tra le mie amicizie di zona ho dei ferventi sostenitori di MOSS.TR....
Dico io...ma basta osservarlo 2 secondi per capire che è tutto fuori asse...perno, braccio...ma la prima cosa da fare non è sempre mettere il gira in bolla per limitare l' accentuarsi di altri noti effetti?
E a che dovrebbe servire sospendere il perno???
Per isolare l' LP dalle vibrazioni del ''mondo''....
Va be...fatto sta che le vibrazioni che il perno stesso produce restano.
Meglio un piatto di una cera messa che al limite le assorba quanto più possibile.
Alle sue scoperte geniali c' era già arrivato un certo J.C. Verdier...sicuramente con più successo...e meno presunzione.
M
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Ven Mar 06, 2015 7:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Tra gli ammiratori Moss della Sardegna, si annovera Giovanni Pileri (Chirurgo, Dirigente, Politico, ecc, ecc), iscritto nel suo “forum” col nick: ireli
Un tempo lo si vedeva loggato spesso, ora invece no.


http://4.bp.blogspot.com/_XY3YUJnXzYg/Sq9l1Y8Nf-I/AAAAAAAAA5g/LBSqdpSuf_8/S760/foto+sito+con+logo.bmp


Tra l’altro, spostando il discorso ai Riformatori, sapevo che ci sono quelli per Minori, non sapevo avessero fatto quelli per Minorati.

Per restare in tema, guarda che bel progettino di diffusore:





Concepito da Lino Mazzocco (Architetto, Industriale, ecc, ecc), un adepto Moss, che ha pensato bene di distinguersi, avvitando solo 3 lati del pannello posteriore.



www.ansaht.com
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Ospite






MessaggioInviato: Sab Mar 07, 2015 11:30 am    Oggetto: coniglino Rispondi citando

aveva terminato le viti a legno,,,,,,,
e de domenica ar paesello e tutto chiuso,,,,,
aveva pensato de mettece li,,,,
chiodi,,, Shocked
ma se ritrovava solo quelli pe li zoccoli der,,,
ciucio,,,,

ps e poi voi mette,,,cosi quanno apri la credenza,,,,
fai prima Crying or Very sad
Top
Vintage.Audio.Tube.HI-END



Registrato: 21/02/15 16:01
Messaggi: 108

MessaggioInviato: Sab Mar 07, 2015 12:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Unica è pensare che in quel lato il pannello abbia lo zoccolino da inserire dentro al cabinet a mo di sportellino batterie...presente?
Se fosse libero da blocchi sarebbe discutibile si...è cmq un onken da forum forse... il bello sta sul davanti....Smile

M
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Sab Mar 07, 2015 4:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Si dà per scontato, che il lato senza viti abbia un gradino con relativa guarnizione – ci mancherebbe che non fosse così! – però sta di fatto, che due lati (sportello e diffusore) sono liberi di vibrare!
Sarebbero bastate due viti, due, in più… per averne 4 per ogni lato dello sportello equamente distribuite.



Vintage.Audio.Tube.HI-END ha scritto:

E a che dovrebbe servire sospendere il perno???
Per isolare l' LP dalle vibrazioni del ''mondo''....

M



Sì, la motivazione è proprio quella: isolare dalle vibrazioni del mondo.

Nei giradischi Moss, ad essere sospeso elasticamente non è solo il piatto, ma pure il braccio… premesso che a me affascinano gli approcci esoterici, anche i più estremi, fatto sta che nel caso in ispecie è intuibile trattarsi di una scommessa persa.
Vale a dire: far oscillare due masse diverse alla stessa frequenza, in modo che tra loro siano ferme, sapendo che le tolleranze sono dettate dal microsolco e sottolineo “micro”.
Due domande: 1) avendo a che fare con masse diverse appese ad elastici, per quanto potrà durare la taratura micrometrica? … ora la domanda più importante… 2) perché tutto ciò?

Per isolare dalle vibrazioni del mondo, in campo scientifico si usano da sempre le basi antivibrazioni, che oltretutto comprendono pure una campana (cioè una vetrinetta) per isolare dalle vibrazioni dirette.
Una… normale… base antivibrazioni avrebbe garantito un risultato certo, anzi migliore, considerando l’isolamento dalle vibrazioni dirette, che Moss invece tralascia, il tutto senza mettere a repentaglio la precisione del sistema, con tarature ultracomplicate, da verificare in continuazione.

Un consiglio per Moss: in questi casi vale la regola dei due pollici, uno in bocca e uno in culo, poi ogni tanto li scambi… persisti in tale pratica a lungo e vedrai che risultati!


www.ansaht.com
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
ANSA
Site Admin


Registrato: 31/05/07 23:32
Messaggi: 1900

MessaggioInviato: Sab Mar 07, 2015 5:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non voglio sminuire Moss e i suoi adepti, che si sono guadagnati sul campo le maggiori attenzioni in tema di bestialità, ma non sono gli unici ad averne congegnate di belle.

Metti per esempio il Morsiani, che ebbe la bella idea di mettere assieme un braccio con una notevole massa ben al di sopra dell’unipivot.
È intuitivo che una roba del genere, una volta in movimento, poi non si ferma più!

E se uno l’intuito non ce l’ha, come facciamo?
Vorrà dire che dopo averlo realizzato, si accorgerà guardandolo lavorare, di averla fatta fuori.

Però il movimento potrebbe essere minimo e non ben visibile.
Cosa c’è? … minimo? … non ben visibile? … ahahhahahah Very Happy

Tiè, dacci un’occhiata e fammi sapere come ti sembra:







Lo spezzone è tratto da un filmato realizzato da un acquirente del giradischi Morsiani… essendo molto breve, conviene fare il download e poi riprodurlo a ciclo continuo.
Per scaricare il filmato, clickare sul link a seguire col tasto destro del mouse e poi opzionare “salva link con nome”:
http://ansaht.com/uv638jed4/var/Carlo-Morsiani_traballamento_tonearm_traballamento.asf



www.ansaht.com
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Disinformazione Gratuita Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it